News

06SOLE 16.11.2014

federico06SOLE 16.11.2014

Scarse e poco attendibili le notizie pervenute dalla Valpolicella per quest'ultima prova in programma nel 2014. I nostri inviati Elvis Covre ed Elena Riccitelli, messi al tappeto da un'improvvisa influenza intestinale, erano infatti costretti a rinunciare alla gara. Pertanto le uniche fonti a cui ci è possibile attingere sono gli scarni "Regi Bollettini Sabaudi" redatti direttamente dagli stessi Savoia. Scarsa la partecipazione per la compagine pordenonese, solo sette gli arcieri impegnati in tale giornata. La 06SOLE aveva organizzato il proprio 3D anche questa volta nel sassoso ambiente delle Fumane, un vero incubo per gli iscritti di vecchia data. Il Medici e il Santarossa narrano ancora ai giorni nostri di centinaia di dardi infranti contro le pareti rocciose di tale luogo, storie che terrorizzano i neofiti, ma di fatto all'apparir del vero si rivelano del tutto infondate. Giungiamo così ad esaminare i risultati ottenuti dai nostri atleti. Il dominio incontrastato di inizio stagione nel nudo femminile si protraeva anche nel veronese, le solite Bresciani e Pilotto si confermavano ancora una volta rispettivamente al primo e al secondo gradino del podio. Un ispirato Chiarelli aveva nuovamente  la meglio sui propri avversari diretti  e, come il mese scorso a Chioggia, s'imponeva con merito nella categoria compound nudo. Nella medesima specialità si registravano anche i progressi compiuti da Bobby Moreal, il quale si riscattava dalla precedente deludente prestazione ottenendo un buon quarto posto a poca distanza dal veterano tricolore Cetto: non uno qualunque. Nel ricurvo maschile Roberto Sola confermava quanto fatto di buono nella gara precedente, dimostrando così un crescente stato di forma che lascia ben sperare per i prossimi campionati italiani indoor. Mauro Savoia, sempre nel ricurvo maschile, si lasciava intimorire dalle leggende di cui sopra detto e non esprimeva il suo potenziale. Per lui solo un 40esimo posto. Un po' meglio l'erede Federico Primo, autore di una prova dignitosa nel ricurvo cuccioli.

Informativa sull'uso dei cookie