Curiosità e varie

Franco Viola

franco violaL’azienda

Francoviola - Mastrolindo S.p.A.

presenta

"IL BOSCO LUCCICANTE"

L’azienda Francoviola-Mastrolindo S.p.A. è leader in varie attività, tutte affini al settore giardinaggio, spaziando dai lavori più pesanti come bonifiche paludi, derattizzazione forestale, movimento terra, disboscamento industriale, deforestazione eterna, estinzione specie animali e vegetali, a quelli di natura più artistica come la specchiatura sentieri, lucidatura piante, potatura scultorea, gradinatura sentieri, mesh ai fili d’erba, architettura giardini.

Il titolare dell’azienda, il mitico Franco Viola, si è dotato di tutte le attrezzature più efficienti per poter svolgere i su citati lavori, utilizza personalmente trattore, trattorino, rasaerba, tagliabordi, vanga, pala, falcetto, motosega, sega da legno, accetta, mannaia, sciabola, machete, ascia, pugnale, scopa, piccone, rastrello, vernice, viti, avvitatore, chiodi e martello.

 

"Franco mani di forbice" , "Il coiffeur dei prati erbosi", "lo scultore dei rovi", "Il Freddy Kruger del verde", "il Maradonafranco viola col machete", "il serial killer delle piante", "Valentino in trattorino", sono solo alcuni degli elogi che i clienti hanno affibbiato al titolare dell’azienda Francoviola-Mastrolindo S.p.A., segno di una professionalità e competenza riconosciuti da tutti e che non hanno eguali al mondo.

Un anno di tempo, gli attrezzi di cui sopra, fatica e sudore e l’abilità artistica di Big Franco hanno prodotto il "Bosco Luccicante", meravigliosa opera boschiva da esposizione internazionale, creata all’interno della cava esaurita nella bassura sede del campo di tiro con l’arco della  compagnia 07NAON Freccedelnoncello.

È con immenso orgoglio che Franco spiega ai visitatori le caratteristiche fenomenali della sua creatura. La cura maniacale per la pulizia, l’ordine e la perfezione saltano subito all’occhio dello stupìto osservatore che, abituato ormai da anni a vedere sui media gli ecomostri, vede finalmente davanti a sé una ecomeraviglia.

Anche la persona più gelida ed insensibile resta a bocca letteralmente spalancata davanti ai Franco-sentieri, prima puliti da foglie secche e piccoli sassetti, livellati, spianati e battuti, poi lucidati talmente a specchio che non vorresti camminarci sopra per non rovinarli; talmente a specchio che il Bosco Luccicante può essere visitato solo con gli occhiali da sole, con i sassi posizionati e spolverati ad uno ad uno con piumino d’oca, a regola d’arte; le sagome passate col cif; le scale in stile vintage, di legno e terra battuta, incerate a mano, lacca opaca antiriverbero per i bersagli, lucidante per foglie spruzzato su ognuno dei fili d’erba, gli alberi ed i rovi potati in modo radicale ed estremo, al limite della sopravvivenza, quasi a raggiungere un aspetto post-guerra nucleare.

franco violaQuesto è Franco, una persona speciale, che riuscirebbe a far umiliare persino Attila, il flagello di Dio, famoso perché dopo il suo passaggio non cresceva più l’erba, che riuscirebbe a far vergognare anche le grandi imprese che hanno disboscato l’Amazzonia.

Venite a visitare la creatura di Franco Viola, il Bosco Luccicante, ma, mi raccomando, indossate assolutamente le pattìne.

Informativa sull'uso dei cookie